NESPOLO

NESPOLO

Foto dei frutti del nespolo

NESPOLO

10,00

In stock

10,00

Visualizza carrello

Descrizione

Caratteristiche: Il Nespolo è diffuso in tutta Europa come pianta spontanea (boschi di latifoglie) o come rinselvatichita (incolti). Albero di modeste dimensioni, raggiunge al massimo i cinque metri d’altezza. Il portamento e’ irregolare, con una certa tendenza dei rami a ricadere nei soggetti invecchiati, mentre nei soggetti selvatici i rami possono essere spinosi. Il Nespolo è pianta molto fertile, il frutto e’ un falso frutto dato dall’ingrossamento del ricettacolo attorno ai frutti veri e propri. Le Nespole hanno forma riconoscibilissima, tondeggiante. Il peduncolo è corto con un’ampia depressione apicale coronata da residui del calice ed una buccia resistente che, per grana, colore e consistenza, ricorda il cuoio. Le Nespole, per l’alto contenuto in tannini, non possono essere consumate alla raccolta e necessitano di ammezzimento. In seguito all’ammezzimento la polpa diventa bruna, molle, zuccherina, di consistenza pastosa, leggermente acidula e gradevole

Epoca di fioritura: Maggio

Impollinazione: Autofertile

Epoca di raccolta: Autunno

Utilizzo del frutto: Consumo fresco, trasformazione (marmellate, gelatine, salse e produzione di bevande alcoliche, quali brandy, liquori, schnaps)

Editore: Libero da vincoli

Formato disponibile

La pianta Nespoli è disponibile nel formato:

  • Pianta di 1 anno a radice nuda (disponibile nel periodo da novembre a marzo) prezzo 8,00 €
  • Pianta di 1 anno in vaso (disponibile nel periodo da aprile ad ottobre) prezzo 10,00 €

Il nespolo fruttifica a partire dal terzo anno di età

Le piante a radice nuda sono le piante acquistate dagli agricoltori professionisti perché hanno una ramificazione meglio strutturata che permette di ottenere la struttura di allevamento scelta dall’agricoltore.

 

Noi dei Vivai Dalmonte abbiamo scelto di proporre al grande pubblico le piante a radice nuda perché:

  • la nostra missione è avvicinare tutti al mondo della frutticultura professionale diffondendo il nostro sapere acquisito in oltre 100 anni di lavoro
  • Hanno un prezzo competitivo rispetto alle piante in vaso e minori costi di trasporto
  • La pianta sopporta meglio il trapianto.

Caratteristiche del nespolo

Il nespolo è una pianta molto rustica che fu probabilmente introdotta in Italia dagli antiche romani. Quest’ albero è sposso coltivato anche per fini ornamentali, ha una grande resistenza aò freddo e dimensioni piuttosto modeste. Molto raramente raggiunge più di 5 metri. Le foglie del nespolo sono grandi di forma ovale, e con un picciolo decisamente corto. I rami sono marrone scuro da giovani e successivamente assumono una colorazione più chiara.

Il nespolo è una pianta autofertile. I suoi fiori sono piuttosto grandi, bianchi e con cinque petali, sbocciano a maggiodurante il mese di maggio e si caratterizzano per aprirsi nella terminale dei rametti fruttiferi;

Clima adatto al nespolo

ll Nespolo necessita di in un ambiente molto soleggiato per potersi sviluppare al meglio anche se è in grado di garantire un ottimo sviluppo anche in una posizione semi-ombreggiata. Questa pianta ha un elevatissima resistenza al freddo e poca necessità di acqua, infatti sono spesso sufficienti le normali piogge se però si dovessero verificare lunghi periodi di siccità si consiglia di innaffiare molto abbondantemente questa pianta.

Il nespolo predilige terreni piuttosto sciolti e ricchi di sostanza organica, con ottimo livello di drenaggio. Da evitare i terreni notevolmente alcalini.

Il trapianto è da eseguirsi preferibilmente tra ottobre e aprile.

Coltivazione in vaso

Se si decide di coltivare il nespolo in vaso bisogna rinvasare subito la pianta in un contenitore di almeno 50-60 cm di diametro.

Prima di trasferire il vostro nespolo nella sua nuova dimora vi consigliamo di mettere sul fondo del nuovo e più ampio vaso uno strato di argilla espansa di circa 2-3 cm. Questo permetterà di evitare il rischio di ristagni idrici.

Una volta eseguita questa operazione, il vaso va poi riempito con del terriccio dopodiché serra sufficiente scavare un buco al centro del nuovo vaso che contenga comodamente l’intero apparato radicale.

Fatto ciò bisogna ricoprire tutto con ulteriore terriccio avendo cura di lasciare la pianta alla stessa altezza di quando era nel vaso precedente (quello più piccolo). L’ ultimo passo consiste nell’innaffiare abbondantemente la vostra nuova pianta di nespole per fare in modo che il terreno si stabilizzi attecchendo alle radici.


Coltivazione in campo

Per la piantumazione del nespolo bisogna fare una buca profonda almeno 60 cm e larga 80-100 avendo cura di eliminare le radici delle altre piante. Infondo alla buca è consigliabile aggiungere un po di terriccio (circa 1/3 terra franca e 2/3 di terriccio professionale). Si può anche aggiungere una palata circa di letame ben maturo.

Prima di sistemare la tua nuova pianta nella nuova dimora si consiglia di immergere qualche minuto le radici in un secchio d’acqua mista terra in modo da idratarle. Si consiglia poi di allentare un po’ le radici assicurandosi che siano ben distribuite e avendo cura di non romperle. In questo modo possano svilupparsi più facilmente.

Il nespolo va’ piantato con il colletto al livello del suolo (il colletto corrisponde alla zona del tronco che emerge al di sopra della zolla di terra). Una volta posizionata la pianta bisogna comprimere la terra al piede dell’arbusto formando una conca e innaffiare il terreno abbondantemente (10/15 litri d’acqua) in modo da assicurare una buona coesione tra la zolla dell’arbusto e la terra.

Potatura

Il nespolo ha bisogno di pochissimi interventi di potatura. Sarà sufficente dei polloni, anche per evitare che la coltura diventi invasiva.

Uso dei frutti

I frutti del nesponlonon si possono consumare subito dopo la raccolta presenza in tannini le nespole . Infatti, i frutti di questo albero devono passare attraverso un processo di ammezzimento e di fermentazione naturale per poter maturare. Per svolgere correttamente questo processo si inseriscono i frutti dentro delle cassette in legno, si ricoprono di paglia si colloca il tutto in un ambiente fresco.

Dopo questa procedura la polpa delle nespole assume una colorazione bruna, caratterizzata da una conformazione molle e zuccherina, oltre che estremamente pastosa. Il sapore è piuttosto acidulo e gradevole.I frutti delle nespole che non hanno raggiunto il corretto livello di maturazione vengono utilizzati spesso anche per la chiarificazione del vino e del sidro.

Il legno del nespolo si caratterizza ha buona durezza e per questo è spesso impiegato per dei lavori al tornio. Inoltre, il legno del nespolo permette di ottenere dell’ottimo carbone.

Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: